News

18/7/2018 - Meeting Nazionale di Beach Volley

Dall' 1 al 2 settembre 2018 a Cesenatico (FC) si svolgerà il Meeting nazionale di “Beach Volley” del Centro Sportivo Italiano dedicato alla categoria Open (2002 e precedenti), sia maschile (2x2), sia femminile (2x2) sia misto (3x3 – 2uomini-1donna).

News

11/7/2018 - Ciao “Prof”
È morto Vittorio Ferrero. Il cordoglio del Csi


Di seguito trovere il testo, che compare ufficialmente sulla pagina del CSI nazionale, che racconta cosa è stato Vttorio per il CSI, Da parte mia voglio scrivere poche cose. Credo che Vittorio sia stato ed è il CSI. E' stato il mio primo Presidente quando, nel lontano 1983, mi sono avvicinato al CSI, probabilmente ho iniziato col 'botto'. Ricordo la prima volta che l'ho incontrato e dopo poche parole mi ha dato la 'responsabilità' dell'impaginazione a mano del Comunicato Ufficiale che facevamo insieme ad altri 'ragazzotti' come amava definirci. Da lì è iniziato un percorso lungo, tortuoso ma ricco di soddisfazioni. Voglio ricordarlo con una frase che mi diceva sempre mettendomi una mano sulla spalla: 'NUN TE PREOCCUPA', NA' SOLUZIONE A TROVAMO'. Ciao Vittorio e GRAZIE.

News

9/7/2018 - Karate CSI protagonista a “Montefortino in…Campo” 

Il 25 maggio 2018 presso il Campo Sportivo Comunale di Artena si è svolta la 1^ edizione della manifestazione di attività ludico motoria “Montefortino in…Campo” che ha visto protagonisti 756 alunni dell’Istituto Comprensivo di Artena.

News

22/6/2018 - LA PGS DON BOSCO GAETA ALLE FINALI NAZIONALI

“La finalissima CSI da poco terminata è stata per me, i miei collaboratori e la società della Don Bosco Gaeta del presidente Nino Arena un’avventura esilarante…. un’avventura iniziata a ottobre quando mi sono trovato di fronte alla scelta di fare un’unica squadra di 10 ragazzi e puntare al massimo risultato o di accontentare tutti e 25 facendo due squadre eque… scelta difficile!!

News

21/6/2018 - S FACTOR - lO SPORT MIGLIORE PER UN'iTALIA MIGLIORE

I prossimi 6 e 7 luglio si svolgerà a Roma, presso il Centro Congressi Roma Eventi Fontana di Trevi , il convegno dal titolo “S Factor. Lo sport migliore per un’Italia migliore”.

News

18/6/2018 - 2° edizione Oratorio Cup interregionale: un weekend di festa sul Terminillo

Solo 2 edizioni, ma c'é già la sensazione che questo evento possa ben presto consolidarsi, migliorarsi e diventare tradizione. Una tradizione in pieno spirito CSI che unisce, diverte ed educa al di là delle reti segnate e di quelle subite, oltre le sconfitte e le vittorie, indipendentemente dalla posizione in classifica e dalle dimensioni di una coppa ricevuta in premio.

News

13/6/2018 - Calcio a 5 Ragazzi: Sportivamente è campione regionale

Sabato 9 giugno sul campo del CSI Roma si è disputata la finale regionale per l’assegnazione del titolo di campione regionale di Calcio a 5 per la categoria Ragazzi. 

News

8/6/2018 - CALCIO A 5: ASD MASS CA5 E’ CAMPIONE REGIONALE

Domenica 3 giugno nel bellissimo Pala Gems di Roma si è disputata la finale regionale per l’assegnazione del titolo di campione regionale di Calcio a 5.

News

8/6/2018 - CALCIO A 11: SAN FILIPPO NERI E' CAMPIONE REGIONALE

La splendida cornice di Cascia ha fatto da scenario, dal 31 maggio al 3 giugno, al Campionato regionale di calcio a 11 del CSI Lazio. Sono state quattro le squadre finaliste, in rappresentanza dei comitati di Cassino e Roma, che si sono sfidate in un girone unico sviluppato su tre giornate.

News

25/5/2018 - Karate: buona la prima!

Domenica 20 maggio a Roma, presso l’Impianto Sportivo Capitolino di Via Montona, il settore karate del CSI Lazio ha organizzato una gara di karate, specialità kumite. Nel corso della mattinata 48 atleti di 8 società sportive si sono avvicendati sui due tatami allestiti per il kumite, dimostrando grande determinazione e coraggio.


Tutte le news


Finali. Competitive e di festa: vince l'incontro con lo sport

Il Punto di Vittorio BOSIO


A Montecatini è stato possibile centrare due obiettivi, fra loro apparentemente contrapposti, eppure, nella logica della proposta sportiva del Csi, entrambi importanti: la competitività e la festa. Oggi, nel comune sentire della gente, la competizione esclude atteggiamenti di incontro, di condivisione. Vince il migliore; a chi sta sotto tocca il ruolo del secondo, dello sconfitto. Ma nel Csi la riflessione sul senso più profondo dell’essere sportivi è andata molto avanti, approdando ad un futuro che era già scritto nel Dna dei fondatori: competizione fra individui tra loro solidali. La partita è contrasto pulito e rispettoso per raggiungere risultati contrapposti ma interdipendenti. Non c’è partita se non fra due squadre, non c’è corsa se non fra più concorrenti. Mai nemici ma, al contrario, solidali pur nelle dinamiche del confronto sportivo. Qui sta la grande intuizione della proposta sportiva del Csi; un’intuizione profetica perché affonda le proprie radici nei valori della cultura cristiana e del messaggio evangelico. Perciò Montecatini è stato un successo. Lì si sono tenuti i campionati nazionali e sono state stilate classifiche sul valore sportivo. Ma la competizione non ha prodotto contrasto. Anzi, al contrario, è stata la ragione della festa perché occasione di incontro fra atleti, dirigenti, accompagnatori, semplici volontari capaci di servire lo sport nelle sue mille sfaccettature organizzative. Fugati dunque i dubbi e le preoccupazioni di chi temeva non fosse possibile gestire numeri così elevati di partecipanti. Per certi versi possiamo dire che è stata una scommessa vinta perché abbiamo puntato sul sicuro: competenza e dedizione degli organizzatori, insieme alla voglia di gioco e di puro divertimento di ragazzi, giovani e meno giovani. Non a caso ho evocato il concetto di “incontro attraverso lo sport”, perché mi sembra importante sottolineare le parole del Papa che ancora recentemente ha esaltato il valore della pratica sportiva nella dimensione umana dell’incontro. Occorre: “Continuare a promuovere lo sport come esercizio della pratica della virtù che aiuta la crescita integrale degli esseri umani nello sviluppo della comunità” come ha affermato il Papa attraverso un testo, a firma del segretario di Stato vaticano, card. Pietro Parolin. Credo che raramente il tema della pratica sportiva sia stata tanto al centro del dibattito etico, morale e sociale di una comunità civile, come ora. Si tratta indubbiamente di un segno dei tempi, di un’attenzione ad un settore che può rappresentare un luogo di alienazione, di sfruttamento dei talenti dei giovani, oppure può essere luogo per la diffusione di una forte “cultura dell’incontro, della fraternità e della solidarietà – citando ancora Papa Francesco – via sicura per la costruzione di un mondo più pacifico e giusto”. Mi sembra evidente che su di noi si accentrino aspettative molto alte, ma non dobbiamo spaventarci. Al contrario, dobbiamo essere profondamente e sinceramente orgogliosi di trovarci pienamente dentro questa esaltante dimensione: la possibilità di realizzare, attraverso lo sport, la visione cristiana della comunità. Abbiamo sicuramente delle grosse responsabilità, ma abbiamo gli strumenti giusti per essere sempre di più, giorno dopo giorno, costruttori di un mondo migliore.
AREA SITI AMICI
Premio Un Modello per i Giovani
www.aerrecom.com
Designed and powered by CSI F.M. versione 1.0